Visitare Parigi gratis: la guida alle migliori cose da fare e vedere gratuitamente

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 7 . Media: 5,00 su 5)
Visitare Parigi gratis: la guida alle migliori cose da fare e vedere gratuitamente

Alcune categorie di persone, come i giornalisti, possono accedere ai diversi monumenti di Parigi senza pagare il biglietto. Anche chi ha meno di 26 anni ha diritto a diverse gratuità e sconti sui prezzi dei biglietti. Se non si ricade in una di queste categorie, tuttavia, è ancora possibile visitare la capitale e i suoi numerosi monumenti senza sborsare un centesimo. Ecco come!

Sebbene la maggior parte dei monumenti di Parigi, almeno quelli principali, possano essere visitati solo dietro pagamento di un biglietto d’ingresso, dovete sapere che esistono ancora diverse possibilità per visitare Parigi senza spendere un euro.

Esistono due modi per godersi Parigi gratuitamente:

La prima, più strategica, consiste nel programmare il proprio soggiorno nella capitale in modo che coincida con la prima domenica del mese. In questo giorno, infatti, la maggior parte dei principali musei e monumenti di Parigi sono gratuiti.

La seconda soluzione consiste nel visitare solamente quei luoghi ad accesso libero, come le cattedrali, alcuni musei comunali, i parchi e i cimiteri.

In questa pagina è possibile visionare tutti i musei gratuiti la prima domenica di ogni mese. Per quanto riguarda le Chiese di Parigi, queste sono ad accesso libero, il che significa che potrete ammirarne le bellezze storiche e artistiche gratuitamente qualunque sia il giorno della settimana in cui vi trovate a Parigi.

Oltre alle cattedrali, non tutti sanno che l’accesso a diversi musei e monumenti è, in diversi casi gratuito. Qui tutte le informazioni in merito.

Per chi ama il verde non bisogna dimenticare i tanti ed eleganti parchi e giardini ad accesso libero di cui dispone la capitale francese. Gli appassionati di storia, invece, non potranno perdersi una visita nei cimiteri di Parigi dove riposano numerosi artisti e personaggi che hanno fatto storia.

La guida e il programma per visitare Parigi gratuitamente

Ogni giorno c’è un modo per andare alla scoperta delle ambientazioni e del fascino di Parigi senza che questo venga a costare una fortuna. Ecco un programma per chiunque desideri visitare la capitale francese in modo completamente gratuito, e decida di dedicare il proprio tempo ai siti e ai monumenti gratuiti che la città offre.

Primo percorso

Cominciate la giornata alla scoperta del Marais, proseguendo fino alla particolare Chiesa di Saint-Eustache dove si trovano importanti dipinti e le tombe di personaggi come Colbert, Molière e Montesquieu.

Raggiungete Place des Vosges, dove potrete visitare la casa di Victor Hugo, e proseguite la vostra camminata fino alla Piazza della Bastiglia.

Il quartiere della Bastiglia offre un’ampia scelta di ristoranti e brasserie. Dopo mangiato, riprendete la metropolitana verso il quartiere degli Champs Elysées (la stazione è Champs-Elysées – Clemenceau), e andate a visitare il Petit Palais, padiglione espositivo che ospita il Museo di belle arti della città di Parigi e l’incantevole ponte Alessandro III per poi percorrere tutta l’avenue des Champs-Elysées fino all’Arco di Trionfo.

Per finire, ma solo una volta che si sarà fatta sera, dirigetevi verso il Trocadéro per poter apprezzare appieno la Torre Eiffel illuminata. Per concludere la giornata, potreste infine decidere di concedervi una passeggiata romantica lungo la Senna.

Secondo percorso

Dedicate questa giornata all’esplorazione dei luoghi imprescindibili di Parigi che potete visitare gratuitamente, come la Cattedrale di Notre-Dame o la Basilica del Sacro Cuore. Datevi perlomeno quattro ore per visitare tutti i monumenti del quartiere storico di Parigi.

Cominciate il vostro giro di visite dalla Cattedrale di Notre-Dame e dal punto zero (quel punto a partire dal quale vengono valutate le distanze con tutte le altre città), situato proprio davanti al sagrato. L’accesso alla cattedrale è completamente gratuito, fatta eccezione per le torri e per la cripta per le quali è necessario pagare un biglietto. Proseguite a piedi tra le due isole sulla Senna, sulla quale potrete osservare numerose abitazioni tipiche di Parigi. Da non perdere quelle che si affacciano sulla splendida Place Dauphine.

Seguite le banchine della Rive Gauche, che vi porteranno nella zona del Quartiere Latino dove immergersi nell’atmosfera della storica libreria Shakespeare and Company e la celebre Università Sorbonne, fino ad arrivare al giardino del Lussemburgo, dove ammirare anche la romantica Fontana dei Medici.

Ricollegatevi dunque alla rue de Monge e, dopo aver visitato l’Arena di Lutezia, fate un giro lungo la rue Mouffetard, animata dai tanti studenti che la frequentano. Una volta che sarete nei paraggi, potrete anche fare una sosta dissetante nel caratteristico ed economico salon de thé della Moschea di Parigi.

Prendete la metropolitana fino a raggiungere il quartiere di Pigalle. Qui potrete visitare il Museo della Vita Romantica situato sulla rue Chaptal, e avventurarvi intorno al Moulin Rouge prima di scoprire le colline di Montmartre e di visitare la Basilica del Sacro Cuore.

Terzo percorso

Un altro punto di partenza che consigliamo è la piazza de la Concorde, anch’essa molto ricca di storia e munumenti. Da qui si può procedere in direzione del museo del Louvre, passando dall’antico giardino delle Tuileries.

Superata la famosa piramide di vetro si può arrivare al vicino Palais Royal dove è installata la moderna opera “Les Deux Plateaux” di Daniel Buren. Procedendo poi sull’Avenue de l’Opéra si possono notare gli splendidi edifici caratteristici in stile Haussmann fino all’Opéra Garnier, uno dei più famosi teatri al mondo.

Chi vuole continuare verso un lato più moderno della capitale può dirigersi verso il quartiere La Défense, dove tra gli impressionanti grattacieli spicca la Grande Arche e il particolare “Pollice” di César.

Quarto percorso

Se siete in visita durante il weekend e amate i mercatini delle pulci, Parigi ha quello che fai per voi. Il mercatino delle pulci di Saint-Ouen è davvero immenso e vi si può trovare veramente di tutto. In alternativa, il parco des Buttes Chaumont, situato su un’antica cava per l’estrazione di gesso, può rivelarsi una piacevolissima scoperta.

Successivamente potete raggiungere il quartiere multietnico di Belleville per poter gustare deliziosi piatti asiatici, ma soprattutto per visitare il cimitero del Père-Lachaise, dove riposano artisti come Oscar Wilde, Edith Piaf, Frédéric Chopin, Marcel Proust e Jim Morrison, solo per citarne alcuni.

Quelli che abbiamo elencato sono solo alcuni esempi degli infiniti percorsi che si possono seguire per godere delle bellezze di questa città in modo completamente gratuito, ma restano comunque tante altrettanto importanti alternative, ma non ve le sveleremo tutte così da lasciarvi il piacere di scoprire altre bellezze girando senza meta tra le vie di Parigi.

Leggi anche:
Gli 8 luoghi che offrono gratuitamente i più bei panorama di Parigi
5 interessanti musei sempre gratis da vedere a Parigi
I 5 parchi da vedere assolutamente a Parigi
Le 5 più belle e affascinanti piazze di Parigi

Entra nella prima community degli Italiani a Parigi!

Hai perso la password?

Calendario Eventi

<< ottobre 2017 >>
lmmgvsd
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5

Community

Foto del profilo di vivaparigi
Foto del profilo di Matteo
Foto del profilo di Pietrangelo
Foto del profilo di Michele
Foto del profilo di Kevin
Foto del profilo di Riccardo
Foto del profilo di antonella
Foto del profilo di Prospera Lattanzi
Foto del profilo di Vera
Foto del profilo di Roberta
arrow_upward
x