I 15 castelli più belli della Francia

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 4 . Media: 5,00 su 5)
I 15 castelli più belli della Francia

I weekend sono perfetti per una gita fuori porta, e cosa c’è di meglio se non visitare uno dei tanti splendidi castelli francesi? Ecco una lista dei 15 più belli che non potete farvi mancare.

Per una visita all’insegna dell’eleganza tra storie lontane, leggende, costruzioni mozzafiato e giardini incantati…

Una lista di castelli da vedere assolutamente durante un viaggio in Francia e se non avete tempo di visitarli tutti non preoccupatevi, potete sempre tornare un’altra volta. Eccoli:

Reggia di Versailles

versailles-reggia
Ovviamente prima della lista, la Reggia di Versailles attira turisti da tutto il mondo e francesi desiderosi di esplorare la storia della nazione. Il castello, un tempo dimora di Luigi XIV, Luigi XV e Luigi XVI ospita oggi il Museo della Storia di Francia e numerose opere d’arte di pittori prevalentemente francesi. Inserita nel 1979 tra i Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO, la Reggia è uno dei capolavori dell’arte e dell’architettura francese e simbolo dello splendore e del lusso in cui viveva l’aristocrazia. La Galleria degli Specchi è una delle sue stanze più famose: le pareti ricoperte da grandi specchi e gli stucchi di Le Brun la rendono inimitabile e unica.

Leggi anche: La Reggia di Versailles: fasti ed eccessi dei sovrani di Francia

Castello di Chambord

castello-chambord
In stile rinascimentale, il castello di Chambord è il più ampio tra i castelli della Loira: alla sua progettazione partecipò anche Leonardo da Vinci, che all’inizio del XVI secolo viveva alla corte di Francesco I. Patrimonio dell’UNESCO già nel 1981, il castello rientra oggi nella lista dei siti insieme a tutta la Valle della Loira. Il parco del castello, di ben 5440 ettari, è il più grande parco forestale delimitato da una recisione in Europa ed è anch’esso Patrimonio dell’UNESCO.

Leggi anche: Chambord, un castello da favola immerso tra natura e passato

Castello di Chenonceau

castello-chenonceau
Classificato come Monumento Storico di Francia dal 1840, il Castello di Chenonceau è uno dei più famosi tra i Castelli della Loira. La sua struttura attuale si deve principalmente a Diana di Poitiers, che ricevette in castello in dono dall’amante, Enrico II. Alla morte di Enrico II, la moglie Caterina de Medici divenne la proprietaria del castello e ne ingrandì la struttura e la fama, organizzando numerosi incontri e feste per la nobiltà, tra cui anche il primo spettacolo pirotecnico di Francia in occasione dell’ascesa al trono del figlio, Francesco II. I giardini del castello sono stati ristrutturati dopo un’inondazione che li distrusse nel 1951 e sono oggi curati nel minimo particolare.

Leggi anche: Il Castello di Chenonceau, un angolo incantato ricco di arte e storia

Castello di Castelnaud

castello-castelnaud
A Castelnaud-la-Chapelle, nella Dordogna, questo castello medievale è classificato come monumento storico dal 1980 e conta circa 200 000 visitatori all’anno. Oltre alla ricca esposizione di armi e armature d’epoca medievale articolata in 15 sale, il castello offre una vista mozzafiato sulla valle sottostante, sul villaggio di La Roque-Gegeac e sulla fortezza di Beynac, eterna rivale.

Castello di Villandy

castello-villandry
Il Castello di Villandry è famoso per i suoi sei giardini di bellezza ineguagliabile, tra i quali un orto decorativo e un labirinto di pergole ed è anche l’ultimo castello ad essere stato costruito nella Loira, per volere di un ministro di Francesco I. Dal punto di vista storico, il castello ha un’importanza rilevante in quanto è il luogo in cui nel 1189 fu firmata la “Pace di Colombiers”, nome medievale dell’odierna Villandry, tra Inghilterra e Francia.

Castello di Cheverny

castello-cheverny
Di proprietà di Philippe Hurault quando fu costruito tra il 1624 e il 1630, il castello ha cambiato negli anni diversi proprietari per poi tornare nelle mani della famiglia Hurault agli inizi dell’Ottocento. Noto per i suoi interni conservati in perfetto stato e per il suo arredamento, il castello di Cheverny è stato uno dei primi ad essere aperto al pubblico nel 1914 ed ancora oggi richiama molti turisti e visitatori.

Castello di Fontainebleau

castello-fontainebleau
Il castello di Fontainebleau, in stile principalmente rinascimentale e classico, si trova nel centro della città di Fontainebleau ed è stato nel tempo una delle residenze preferite di molti sovrani francesi, tra cui Francesco I. Il castello ha due giardini, uno alla francese e uno all’inglese, mentre gli interni sono una chiara espressione della volontà di Francesco I di creare all’interno del castello una “nuova Roma”, dove gli artisti italiani potessero esprimere il loro talento e incontrare l’arte francese.

Leggi anche: Il Castello di Fontainebleau: la residenza prediletta dei sovrani di Francia

Castello di Vaux-le-Vicomte

castello-vaux-le-vicomte
Il castello di Vaux-le-Vicomte è la più importante proprietà privata classificata come monumento storico in Francia. Alla sua costruzione hanno collaborato quattro personalità artistiche importanti quali Nicolas Fouquet, architetto, Louis le Vau e Charles Le Brun, decoratori degli interni del castello e André le Nôtre, paesaggista che ha curato i giardini del castello, tutt’oggi mantenuti in perfetto stato per il piacere dei visitatori.

Leggi anche: Il Castello di Vaux-le-Vicomte: una costruzione imponente che ha ispirato Versailles

Castello di Haut-Kœnigsbourg

castello-haut-koenigsbourg
Photo Credits
Il castello di Haut-Kœnigsbourg è un castello medievale arroccato sul monte Stophanberch, in Alsazia. Da un’altezza di circa 800 metri, il castello offre una vista spettacolare su tutta la valle dell’Alsazia. All’interno, le perfette ricostruzioni del castello durante il Medioevo e la mostra di armi e armature del tempo vi faranno viaggiare in un percorso di riscoperta del Medioevo, in un luogo indimenticabile.

Castello di Peyrepertuse

castello-peyrepertuse
Il castello fu uno dei castelli catari costruiti nel XII e protagonisti della Crociata albigese. Il nome probabilmente deriva dal latino petra pertusi, pietra forata, col quale si indicava probabilmente l’antichità dell’insediamento. Il castello fu abbandonato alla fine del XIII secolo, dopo essere passato in mani francesi: esempio di costruzione medievale, il castello rappresenta un passaggio della storia molto particolare e spesso dimenticato.

Castello di Ussé

castello-di-usse
Situato sulle rive dell’Indre, il castello di Ussé è un castello gotico e rinascimentale, all’interno del quale sono conservate numerose opere d’arte come “Vergine con il Bambino” di Luca della Robbia. Si dice che il castello abbia ispirato Charles Perrault per la sua favola La bella addormentata. Dal 1931 è considerato un monumento storico.

Castello di Amboise

castello-amboise
Residenza di numerosi re francesi durante il Rinascimento, il castello di Amboise domina la Loira e la valle circostante ed è inserito nella lista dei monumenti storici dal 1840. Parte dei Castelli della Loira e dunque Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, il castello offre una vista eccezionale sulla valle, mentre gli interni in stile gotico e rinascimentale rispecchiano il valore storico dell’edificio.

Leggi anche: Amboise: il Castello Reale e la tomba di Leonardo da Vinci

Castello dei Duchi di Bretagna

castello-duchi-di-bretagna
Photo Credits
Costruito a Nantes tra il XII e il XIII secolo, il castello in stile medievale-rinascimentale è costruito in granito e tufo bianco. All’interno ospita un museo della storia della città di Nantes, di cui il castello è proprietà. Il castello dei Duchi di Bretagna fu utilizzato sia come fortezza militare che come residenza: al suo interno fu probabilmente firmato l’editto di Nantes da Enrico IV di Francia nel 1598.

Castello di Valençay

castello-valencay
Photo Credits
Antica residenza dei principi di Talleyrand, il castello di Valençay ricorda come struttura il castello di Chambord. I giardini, ristrutturati nel XX secolo, sono il fiore all’occhiello della struttra, considerati monumento storico e attrazione per molti visitatori. Gli interni del castello ospitano un’ampia esposizione di arredamenti e opere d’arte.

Castello di Chantilly

castello-chantilly
Il castello di Chantilly si trova nell’omonimo comune, nel nord della Francia e offre più di una ragione per essere visitato. All’esterno, gli immensi giardini progettati da André Le Nôtre, di cui uno all’inglese, sarebbero già un valido motivo per programmare una visita. All’interno poi il castello ospita il Musée Condé, con la sua importante collezione di opere e manoscritti e il Museo vivente del Cavallo. Tra le opere del Museo Condé si possono ammirare anche opere di Raffaello, Botticelli, Géricault e Delacroix.

Leggi anche: Il castello e il museo Condé di Chantilly: due autentici gioielli di Francia

Ti potrebbero interessare:

Entra nella prima community degli Italiani a Parigi!

Hai perso la password?

Calendario Eventi

<< dicembre 2017 >>
lmmgvsd
27 28 29 30 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Community

Foto del profilo di jessica83
Foto del profilo di antonella
Foto del profilo di vivaparigi
Foto del profilo di fabio
Foto del profilo di valeria
Foto del profilo di Mauro
Foto del profilo di Coco
Foto del profilo di valentina giorgi
Foto del profilo di EmmaBovary
Foto del profilo di Kevin
arrow_upward
x