I 10 film francesi più belli (e più importanti) di sempre

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 9 . Media: 3,56 su 5)
I 10 film francesi più belli (e più importanti) di sempre

La Francia è una terra fertile per il mondo del cinema sin dai suoi inizi. Si può dire che con le opere dei fratelli Lumière il cinema è nato qui. I due inventarono infatti il proiettore cinematografico e furono tra i primi cineasti della storia, ma non riconobbero subito l’importanza della loro scoperta definendola essi stessi “un’invenzione senza futuro”.

Qualche anno dopo Georges Méliès mischiò il cinema alla magia, sfruttando questo nuovo mezzo di narrazione per raccontare delle storie, stupendo il pubblico grazie ai primi effetti “speciali”, creati attraverso l’uso di dissolvenze e un montaggio ad hoc.

Negli anni ’20 le avanguardie prendono il sopravvento nel mondo dell’arte, in particolare negli ambienti di Parigi. Qui molti artisti rimangono affascinati da questo mezzo che permette alle immagini di avere un movimento. Così diversi artisti del calibro di Fernand Léger e Marcel Duchamp elevano il cinema ad un’arte vera e propria. Non raccontando una storia, prerogativa dei film, questi lavori sono classificati nel ramo della videoarte (per cui non presenti nella classifica dell’articolo).

Successivamente è Jean Renoir, con il suo sguardo poetico sul mondo, a portare avanti il cinema francese. Ma è negli anni ’70 che il cinema francese raggiunge il punto massimo del suo splendore con l’arrivo della Nouvelle Vague. Questo movimento, ispirato in parte dal Cinema Moderno di Fellini, si poneva in contrasto con tutte le regole dinematografiche del cinema hollywoodiano, con lo scopo d’illustrare la realtà e non la finzione e la teatralità cinematografica di film come “Via col vento”.

Girati spesso con mezzi di fortuna, nelle strade o in appartamenti, hanno la sincerità di un racconto intimo di una nuova generazione, inquieta. Le sceneggiature venivano spesso improvvisate e i “set” cinematografici venivano accuratamente evitati. Tanti registi, ancora oggi conosciuti in tutto il mondo, furono coinvolti in questo processo che rese grande il cinema francese: Claude Chabrol, François Truffaut, Jean-Luc Godard, Eric Rohmer e Alain Resnais. Per citarne alcuni.

Negli ultimi anni il timone è passato a Luc Besson, orientato verso un cinema più di largo consumo e ai pregevoli e contemporanei François Ozon e Michel Gondry.

Di seguito i 10 film francesi più belli di sempre elencati in ordine cronologico:

Viaggio nella Luna

di Georges Méliès (anno: 1902)
Guarda su Youtube

La passione di Giovanna d’Arco

di Carl Theodor Dreyer (anno: 1928)
Guarda su Youtube

La grande illusione

di Jean Renoir (anno: 1937)
Guarda su Youtube

Hiroshima mon amour

di Alain Resnais (anno: 1959)
Guarda su Youtube

I cugini

di Claude Chabrol (anno: 1959)
Guarda su Youtube

I quattrocento colpi

di François Truffaut (anno: 1959)
Guarda su Youtube

Fino all’ultimo respiro

di Jean-Luc Godard (anno: 1960)
Guarda su Youtube

Jules e Jim

di François Truffaut (anno: 1961)
Guarda su Youtube

Léon

di Luc Besson (anno: 1994)
Guarda su Youtube

Se mi lasci ti cancello

di Michel Gondry (anno: 2004)
Guarda su Youtube

Leggi anche:
I 10 migliori film della Nouvelle Vague francese
I 10 film più belli ambientati a Parigi
I 5 film che fanno sognare Parigi
I 10 migliori film d’amore francesi
I più bei 8 film francesi ambientati nelle banlieue

arrow_upward
x