Cercare lavoro a Parigi e in Francia: il Pole Emploi

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 2 . Media: 5,00 su 5)
Cercare lavoro a Parigi e in Francia: il Pole Emploi

Se volete lavorare a Parigi, ricordate che, grazie alle norme comunitarie, tutti i cittadini europei possono spostarsi da uno Stato all’altro della Ue con la semplice carta di identità. Per cercare lavoro, dovrete disporre di un conto bancario francese, della Carte Vitale (che funge anche da Codice Fiscale) e del Justificatif de Domicile che certifica la vostra residenza a Parigi.

Per trovare lavoro a Parigi una buona idea è quella di iscriversi al Pôle Emploi, il corrispettivo del nostro ufficio di collocamento che, per fortuna, non ha niente a che vedere con il sistema italiano. Ci si può iscrivere se si decide di restare in Francia minimo un anno e se si ha la residenza in questo paese. Indispensabile è l’iscrizione per chi ha già lavorato in Francia e vuole percepire l’allocation chomage, l’assegno di disoccupazione. Per averne diritto bisogna aver lavorato in Francia per almeno 4 mesi e non aver perso il lavoro per giusta causa a in seguito a dimissioni. La durata dell’assegno, che avrà un montante indicativo del 60% dello stipendio di riferimento, è proporzionata al numero di giorni lavorati precedentemente, con un massimo di 28 mesi. Superati i 50 anni di età il periodo di indennità potrà assere prolungato.

La registrazione va effettuata on-line sul sito www.pole-emploi.fr e il Pôle Emploi vi contatterà entro 72h per darvi un appuntamento (rendez-vous) obbligatorio nell’agenzia dell’ANPE della vostra zona di domicilio. Importantissimo è rispettare le regole per cui, se non potete più andare all’appuntamento e volete cambiare la data, dovete avvisare il Pôle Emploi.

Al colloquio, portate il vostro CV in francese, il dossier che avrete scaricato, stampato e compilato a mano e tutti i documenti che verranno chiesti in allegato.

Durante il colloquio, l’impiegato del Pôle Emploi si informerà sul vostro percorso di studi, la vostra formazione e le esperienze pregresse. Vi consiglierà anche di seguire corsi di francese per stranieri, se necessario. Si tratta di corsi gratuiti a carico del Pôle Emploi. Se è disponibile un corso a breve, vi darà un altro appuntamento per il test di lingua.

Dopo questo primo colloquio, vi sarà data una password per accedere al sito ogni volta che vorrete, sia per cercare lavoro e rispondere agli annunci, sia per l’attualizzazione, cioè, l’aggiornamento del vostro profilo e la compilazione di un questionario dell’ANPE. Non attualizzarvi comporta l’automatica esclusione dalla lista di chi cerca lavoro.

Se entro due mesi dall’iscrizione non avete trovato lavoro, il Pôle Emploi vi invierà una mail di convocazione per un colloquio obbligatorio. Comporterà l’esclusione anche non presentarsi all’appuntamento senza avvertire o senza una giustificazione scritta che attesti i motivi della vostra assenza.

Infine, se trovate lavoro, dovrete comunicarlo: in tal caso, non sarete più iscritti come ricercatori di lavoro ma manterrete sempre il vostro account per un’eventuale re-iscrizione.

Per ogni altra informazione legata alla ricerca di lavoro a Parigi (o in Francia) potete fare riferimento all’articolo: Lavoro a Parigi: siti utili e consigli.

arrow_upward
x