La moderna Cattedrale Ortodossa della Santa Trinità, simbolo del legame tra Parigi e Mosca

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 1 . Media: 5,00 su 5)
La moderna Cattedrale Ortodossa della Santa Trinità, simbolo del legame tra Parigi e Mosca

Situata a qualche passo della Tour Eiffel di Parigi, la cattedrale della Santa Trinità di Parigi è una cattedrale cristiana ortodossa di stile architetturale russo, coronata da 5 campanili tradizionali in oro opaco e da una croce ortodossa.

Quest’imponente struttura, inaugurata nell’ottobre 2016, fa parte del Centro Spirituale e Culturale Ortodosso Russo(CSCOR) posto sul stesso sito. È dedicata alla Santa Trinità Cristiana e alle relazioni storiche, culturali e spirituali tra la Francia e la Russia. È ugualmente dedicata ai 300.000 cristiani ortodossi in Francia.

Il progetto è nato nel 2007 quando Nicolas Sarkozy, frescamene eletto alla presidenza della Repubblica Francese, desidera rinforzare i legami tra la Francia e la Russia. L’allora presidente dà carta bianca alla costruzione di un grande complesso cultuale ortodosso nella capitale Francese. Per concretizzare quest’accordo, lo Stato francese vende per 70 milioni di euro alla Federazione di Russia un terreno edificabile in prossimità della Tour Eiffel.

Tre anni più tardi, viene lanciato il concorso internazionale, sotto l’occhio attento dell’ambasciatore russo in Francia Alexandre Orlov, a cui parteciparono non meno di 400 architetti di tutto il mondo. Il progetto selezionato fu quello dell’architetto spagnolo d’origine russa, Manuel Nunez Yanowsky.

Il sindaco di Parigi contestò il progetto, giudicandolo inadatto al sito. Dopo di lui, altre critiche arrivarono dall’architetto degli edifici di Francia e dalla direzione regionale degli affari culturali. Di fronte a queste opposizioni, la Federazione Russa ritira la sua domanda di costruzione il 26 marzo 2013, assicurando che l’edificio religioso e culturale sarà comunque realizzato e che un nuovo progetto sarà scelto.

Viene così selezionato l’architetto Francese Jean-Michel Wilmotte, classificato secondo al concorso del 2011. Quest’ultimo è apprezzato dal Cremlino, avendo lavorato recentemente sul “Grand Moscou”. Il suo progetto è diverso da quello di Manuel Nunez Yanowsky, in quanto l’edificio è in gran parte ricoperto di pietre bianche di Bourgogne e, di conseguenza, più integrato all’ambiente parigino.

La Cattedrale della Santa Trinità, così com’è stata infine costruita, presenta i segni canonici di una cattedrale ortodossa, in particolare attraverso la presenza dei 5 bulbi che la contraddistinguono. Tuttavia di colore oro opaco, al fine di renderli più discreti nel panorama del lungosenna e, in particolare rispetto alla cupola di Les Invalides.

La chiesa ortodossa si estende maggiormanente in orizzontale, anche se misura 37 metri d’altezza. Sorta in un periodo storico e politico un po’ difficile, è il simbolo della prossimità storica, culturale e spirituale tra Parigi e Mosca.

Nel Centro Culturale Ortodosso si trovano anche una scuola bilingue franco-russa da 150 posti, una casa parrocchiale, una libreria, delle sale espositive e un café.

Cathédrale de la Sainte-Trinité de Paris

1, quai Branly – 75007 Paris
Metro: Alma / Morceau – Pont de l’Alma (RER)

arrow_upward
x