Harry’s New York Bar, il primo cocktail bar d’Europa

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 2 . Media: 5,00 su 5)

Nel 1911 un newyorkese (Tod Sloan) smantella il suo bar di Manhattan per riaprirlo tale e quale a Parigi dando vita a uno degli indirizzi più leggendari di Parigi. Scrittori come Hemingway, Sartre o Blondin son passati di qua per gustare cocktails che han fatto storia come il Bloody Mary o il White Lady.

L’Harry’s New York Bar è un bar cosmopolita, sofisticato e chic, arredato in stile anglosassone e un menu con oltre 300 tipi di whisky, moltissime birre e soprattutto diversi cocktail d’eccezione.

Questo piccolo angolo di Manhattan a Parigi, situato nel quartiere dell’Opéra, è un luogo di successo da oltre 100 anni. Alcuni cocktail come l’Harry’s Pick Me Up (grand marnier, cognac, champagne e succo d’arancia) o il Blue Lagoon (vodka, curaçao blu e succo di pompelmo) valgono sicuramente una visita.

Molte serate sono accompagnate da concerti di musica jazz, in particolare quelle del giovedì e del venerdì. Al piano-bar situtato nel sottosuolo, Gershwin a composto la sua celebre aria “Un americano a Parigi”.

Nonostante i prezzi siano un po’ cari rispetto alla media, per gli appassionati di cocktail resta un indirizzo imperdibile.

Il locale è aperto dalla domenica al giovedì tra le 12.00 e le 2.00. Il venerdì e il sabato tra le 12.00 e le 3.00.

Harry’s New York Bar

http://harrysbar.fr
5, Rue Daunou – 75002 Paris
Metro: Opéra

Leggi anche: I 6 migliori cocktail bar di Parigi

arrow_upward
x