Le 15 più belle frasi di Victor Hugo

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 7 . Media: 4,71 su 5)
Le 15 più belle frasi di Victor Hugo

Padre del Romanticismo in Francia e uno dei principali scrittori del XIX secolo, Victor-Marie Hugo seppe cogliere attraverso la sua esperienza tutti i valori e le sfumature dell’animo umano. I suoi tanti scritti ricoprirono tutti i generi letterari, dalla satira politica, al romanzo storico, alla poesia lirica e al dramma.

Oltre che scrittore, l’autore di romanzi indimenticabili come Notre-Dame de Paris e I miserabili, fu un importante attivista per i diritti umani, artista visivo e un celebre aforista. In un secolo caratterizzato da idee rivoluzionare e lotte di classe, Victor Hugo fu senz’altro un degno rappresentante di quello che fu il pensiero dominante.

Dalla redazione di VivaParigi abbiamo così deciso di dedicare una raccolta di 15 frasi che meglio ne esprimono il suo pensiero. Frasi ancora attuali e capaci di colpire nel segno!

“C’è chi si fissa a vedere solo il buio. Io preferisco contemplare le stelle. Ciascuno ha il suo modo di guardare la notte.”

“L’unico pericolo sociale è l’ignoranza.”

“C’è uno spettacolo più grandioso del mare, ed è il cielo, c’è uno spettacolo più grandioso del cielo, ed è l’interno di un’anima.”

“Ho incontrato per strada un uomo molto povero ed innamorato, portava un vecchio cappello ed un cappotto strappato. L’acqua gli entrava nelle scarpe e le stelle nell’animo.”

“La suprema felicità della vita è essere amati per quello che si è o, meglio, di essere amati a dispetto di quello che si è.”

“È dall’ironia che comincia la libertà.”

“Si può resistere all’invasione degli eserciti, ma non a quella delle idee.”

“La liberazione non è la libertà; si esce dal carcere, ma non dalla condanna.”

“La libertà è, nella filosofia, la ragione; nell’arte, l’ispirazione; nella politica, il diritto.”

“La più grande gioia della vita è la convinzione di essere amati.”

“La donna nuda è una donna armata.”

“Viaggiare è nascere e morire ad ogni istante.”

“Se volete rendervi conto di quello che è la rivoluzione, chiamatela Progresso; ma se volete rendervi conto di quello che significa progresso, chiamatelo Domani; ora, il Domani compie irresistibilmente l’opera sua, e la comincia oggi, arrivando sempre al suo scopo, nei modi più strani.”

“Certe feste malsane indeboliscono il popolo e lo trasformano in plebe, la quale, come il tiranno, vuole dei buffoni.”

“Tutti i vizi presuppongono tutti i delitti. Chi non confessa niente confessa tutto. Chi tace alle domande del giudice è di fatto mentitore e parricida.”

Leggi anche: La casa di Victor Hugo a Parigi

Consigliati per te

Entra nella prima community degli Italiani a Parigi!

Hai perso la password?

Calendario Eventi

<< giugno 2017 >>
lmmgvsd
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2

Community

Foto del profilo di Renato Quagliani
Foto del profilo di vivaparigi
Foto del profilo di Mavrick
Foto del profilo di bargetto
Foto del profilo di Giada Pianu
Foto del profilo di Roberta
Foto del profilo di Lara
Foto del profilo di Kris
Foto del profilo di Giorgia Lombardi Boccia
Foto del profilo di Fabiola
Foto del profilo di Julien
Foto del profilo di Fabiana
Foto del profilo di vincenzo
Foto del profilo di Catinello Sebastiano
Foto del profilo di Dorina

Eventi a Parigi

arrow_upward
x