L’Acquario Tropicale di Parigi, colori e magie dal profondo dei mari

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 4 . Media: 4,75 su 5)

L’acquario tropicale di Parigi, situato all’interno del Palais de la Porte Dorée, insieme al Museo della Storia dell’Immigrazione, è qualcosa di sicuramente ben diverso da tutte le altre attrazioni della capitale francese. Inaugurato nel 1931 in occasione dell’esposizione coloniale internazionale, l’acquario continua ancora oggi il suo scopo originario di mostrare al pubblico la fauna ittica delle zone tropicali e sub-tropicali del mondo, che in passato erano, appunto, per la maggior parte colonie europee.

La collezione di esemplari dell’acquario tropicale di Parigi è molto vasta: si contano, infatti, più di 300 specie animali diverse, mentre sono oltre 5000 in totale i pesci e gli altri animali (tra cui coccodrilli e tartarughe) che popolano l’acquario. La struttura è stata a lungo considerata parte integrante del Museo delle Colonie, e solo in seguito (precisamente nel 1985) ne è stata riconosciuta la specificità.

L’acquario ha poi subito una lunga serie di lavori di ristrutturazione, che hanno portato a un suo recente netto e decisivo miglioramento. Tra i miglioramenti così permessi si può includere la nuova politica di acquisizione degli animali, resa possibile dal fatto che ora l’acquario può collezionare specie di pesci con esigenze molto più specifiche per quanto riguarda le condizioni dell’acqua.

L’acquario tropicale di Parigi è suddiviso in diverse aree tematiche, e ognuna di esse raggruppa un particolare tipo di animali: si ha, così, una sala per i coralli, una per le specie che discendono direttamente da quelle primitive, e così via. Essendo sempre aperto al pubblico, l’acquario svolge una funzione molto utile e importante a fini educativi proprio per la particolarità delle specie tropicali che vi sono esposte.

Acquario Tropicale di Parigi

http://www.aquarium-portedoree.fr
293 Avenue Daumesnil – 75012 Paris
Metro: Porte Dorée

arrow_upward
x