La Marsigliese? È di un italiano!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 5 . Media: 4,00 su 5)

La Marsigliese, l’inno della Francia, è uno degli inni nazionali più conosciuti al mondo. Si chiama così non perché nato a Marsiglia ma perché a cantarla a Parigi, durante i giorni della Rivoluzione Francese, furono i fédéré provenienti da questa città, dove il canto era arrivato e si era diffuso velocemente.

Quando le truppe rivoluzionarie marsigliesi raggiunsero la capitale per assaltare il Palazzo delle Tuileries e abolire la monarchia, la cantarono per le strade, trasformandola nell’inno della Rivoluzione. Il nome originale era “Chant de guerre pour l’armée du Rhin” (Canto di guerra dell’Armata del Reno).

L’inno fu composto nel 1792 e fu proclamato inno nazionale il 14/7/1795. Fu poi bandito da Napoleone nel 1807. Soltanto nel 1876 diventerà di nuovo e definitivamente inno nazionale francese.

Il testo e la musica sono stati per lungo tempo attribuiti all’ufficiale dell’esercito francese Claude Joseph Rouget de Lisle che, per accompagnare l’entrata dell’esercito nella città di Parigi, compose questa marcia militare, dedicata al maresciallo e mercenario bavarese Nicolas Luckner. Nel Museo delle Belle Arti di Strasburgo è conservato un dipinto dell’artista Isidore Pils che ritrae Rouget de Lisle mentre canta la “sua” marcia in casa del Barone di Dietrich.

Il canto fu poi esposto davanti al municipio di Strasburgo, ma lo spartito era privo di firma. De Lisle, infatti, contrariamente a quello che faceva sempre, non lo firmò quando lo consegnò al sindaco di Strasburgo che glielo aveva commissionato. Ciò ha fatto nascere dei dubbi sulla sua effettiva attribuzione. Da molti anni si discuteva sull’origine della musica, anche perché erano state rilevate delle somiglianze tra l’inno e il tema del primo tempo del Concerto per pianoforte e orchestra n. 25 in Do maggiore K 503 di Wolfgang Amadeus Mozart (1786).

Nel 2013 si è fatta strada un’altra ipotesi, molto plausibile, e cioè che il vero autore della musica sia in realtà l’italiano Giovanni Battista Viotti (Vercelli, 1755 – Londra, 1824), violinista e compositore piemontese, musicista e impresario di corte a Parigi e amico della regina Maria Antonietta. Viotti lasciò la Francia all’inizio del 1792, in piena rivoluzione, e si rifugiò temporaneamente in Inghilterra.

Ascolta il tema e variazioni in DO maggiore 1781 di Giovanni Battista Viotti

Questa recente scoperta sul vero autore della Marsigliese è avvenuta grazie ai lavori d’incisione dell’opera omnia del Viotti. Ascoltando il suo “Tema e variazioni in Do maggiore” (1781), infatti, non possono esserci dubbi che si tratti proprio dell’inno francese.

Anche chi non ama o non è un intenditore di questo genere di musica si rende conto facilmente che la Marsigliese è un evidente caso storico di plagio! Lo spartito che ha permesso la scoperta in questione è datato 1781, quindi è precedente al Concerto di Mozart e, soprattutto, all’anno ufficiale di nascita dell’inno francese. Undici anni separano la musica di Viotti dalla Marsigliese.

Il merito di questa scoperta, che i francesi, ovviamente, si sono affrettati a smentire e a contestare, è di Guido Rimonda, violinista e direttore d’orchestra italiano. Se questa ipotesi venisse confermata, però, resterebbe da capire il motivo per cui Viotti non abbia mai rivendicato la paternità di quest’opera.

Entra nella prima community degli Italiani a Parigi!

Hai perso la password?

Calendario Eventi

<< gennaio 2017 >>
lmmgvsd
26 27 28 29 30 31 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5

Community

Foto del profilo di Ponis
Foto del profilo di vivaparigi
Foto del profilo di giuseppina
Foto del profilo di Yolanda Ake
Foto del profilo di Flavia
Foto del profilo di Paolo
Foto del profilo di Riccardo
Foto del profilo di Lucia
Foto del profilo di Rosalba
Foto del profilo di Gaia
Foto del profilo di Annamaria Passarini
Foto del profilo di Andrea de Sensi
Foto del profilo di Florinda Ciccone
Foto del profilo di eclettika
Foto del profilo di Costanza

Eventi a Parigi

x