Le 10 nazionalità dei turisti più disonesti negli hotel

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle

Una città come Parigi, grazie alla sua bellezza e alla lunga lista di cose che ha da offrire ai suoi visitatori, attrae vacanzieri da ogni parte del mondo e non stupisce che abbia milioni di turisti che vi soggiornano costantemente in tutti i periodi dell’anno.

Per i proprietari di hotel è sicuramente un’occassione di business, salvo non incombere in ospiti che vogliono portarsi a casa qualche “souvenir” di troppo come riviste, libri, lenzuola, asciugamani ma anche parti di arredamento come lampade e mobili di piccola taglia.

Un’inchiesta condotta dal sito Hotels.com su un campione di 8600 persone provenienti da 28 Paesi diversi fa luce su questa abitudine.

Ecco i 10 Paesi in testa a questa speciale classifica (a fianco, la percentuale di intervistati che dichiara di aver portato via almeno una volta uno di questi oggetti da un hotel):

Colombia – 57%

Messico – 40%

India – 38%

Spagna – 36%

Svezia – 35%

Cina – 34%

Stati Uniti – 34%

Canada – 30%

Francia – 29%

Australia – 28%

I più onesti della classifica sono i Danesi con il 12%. Gli italiani si posizionano tra i turisti più virtuosi, con un “onesto” 20%.

arrow_upward
x