Rue Mouffetard, la via più amata dagli studenti di Parigi

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 1 . Media: 5,00 su 5)
Rue Mouffetard, la via più amata dagli studenti di Parigi

Situata nel V arrondissement, sulla sponda sinistra della Senna, la rue Mouffetard è una delle strade più antiche di Parigi, nonchè una delle più vivaci. Si distingue dal panorama parigino per la presenza, fittissima, di negozi, ristoranti e cafès, che caratterizzano la strada. Rue Mouffetard inizia a livello di place de la Contrescarpe, una piazza giovane e movimentata, ed è chiusa al traffico per la maggior parte della settimana, ospitando visitatori e turisti che cercano il posto giusto per le loro passeggiate.

Le origini di rue Mouffetard sono antichissime. La strada veniva usata già dai tempi dell’antica Roma. A partire dal medioevo questo luogo divenne dimora di una chiesa. La strada venne poi integrata a Parigi nel 1724, e da allora è rimasta pressoché invariata, conservando tutto il suo fascino antico. Il nome della strada, che nei secoli è stato storpiato in ogni modo possibile, sembra derivi dal monte che affianca la rue, la Montagne Sainte-Geneviève. Il monte era chiamato dai Romani “mont Cétarius”, e pare che Mouffetard fosse la derivazione di tale nome.

La rue Mouffetard regala negozi alimentari e ristorantini per tutti i gusti. Con l’ampia scelta di macellerie, pescherie, panetterie, bar e ristoranti non si rischia certo di rimanere a bocca asciutta. Tutti questi locali sono ospitati principalmente nella parte alta della via, che è anche la zona più attiva per quello che riguarda la vita notturna, frequentata da molti giovani e studenti.

Ma la vera particolarità di rue Mouffetard è il suo mercatino. Ogni commerciante espone per strada la sua merce, con banconi che pullulano di cibi di ogni genere, principalmente frutta e verdura, anche se non mancano prodotti particolari e insoliti. Quotidianamente i commercianti locali permettono dunque la nascita di uno dei più antichi mercatini di Parigi, “La Mouffe”, come viene affettuosamente chiamato. e se volete portare a casa un ricordo gastronomico della vostra visita ma temete che il viaggio rovini il cibo, niente paura: i commercianti offrono anche il servizio di conservazione sottovuoto.

Lungo la rue Mouffetard è anche possibile ammirare alcuni luoghi di interesse storico o architettonico. Fra gli altri si ricordano l’insegna della vecchia fabbrica di cioccolato “Au Nègre joyeux”, il Teatro Mouffetard, che attualmente è adibito a teatro dei burattini, la chiesa di Saint-Médard, la fontaine du Pot-de-Fer e un dipinto a bassorilievo situato al numero 122 della strada.

Come ultima particolarità, rue Mouffetard è usata come uno degli sfondi principali da Krzysztof Kieslowski, nel suo “Film Blu”. La strada è anche citata da Hemingway in un suo romanzo.

Rue Mouffetard

Metro: Censier – Daubenton, Place Monge

arrow_upward
x