I 5 passaggi coperti da non perdere a Parigi

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 7 . Media: 4,43 su 5)

I Passages Couverts di Parigi fanno la loro apparizione nella capitale francese verso la fine del 18esimo secolo. Questi passaggi sono stati costruiti all’interno di immobili della stessa epoca. Generalmente composti da un’ingresso e un’uscita contengono al loro interno boutiques, negozi di giochi, gallerie d’arte, librerie, ristoranti e alcuni hotel. Spesso al primo piano vi si trovano le abitazioni di fortunati parigini. Tutti i passaggi furono costruiti sulla rive droite della Senna, principalmente nel quartiere dei Grands Boulevards.

Queste gallerie hanno avuto un forte successo in Francia fino alla metà del 19esimo secolo e il loro numero arrivò intorno a 150 nella sola Parigi. Successivamente, con la comparsa all’inizio del 19esimo secolo dei Grandi Magazzini come le Gallerie Lafayette o le Gallerie Printemps, i passaggi coperti persero importanza e oggi se ne contano appena una decina.

Ecco i migliori 5 passaggi coperti di Parigi per una visita lontana dalle attrazioni turistiche abituali

Galerie Vivienne

galerie-vivienne
Photo Credits
Nel 1826 naque come galleria per negozi e boutique di lusso. Tuttora ne conserva le caratteristiche e l’aspetto ancora molto elegante. I mosaici al suolo e la tettoia in vetro si sono conservate in ottimo stato fino ai giorni nostri. Lungo 176 metri, il passage Vivienne si affaccia su diverse vie: 4 rue des Petits Champs, 5 rue de la Banque e rue Vivienne. La stazione metro più vicina à Bourse.

Galerie Colbert

galerie-colbert-parigi
Photo Credits
Concorrente diretto in ambito commerciale al passage Vivienne, il Passage Colbert nasce nel 1826. Situtato vicino a quest’ultimo non ne intaccherà però il successo. Attualmente appartiene alla Bibliothèque nationale de France e ospita diversi locali dell’Università la Sorbonne. Come per il passage Vivienne l’ingresso principale è sulla rue des Petits Champs. La stazione metro più vicina è Bourse.

Passage Choiseul

passage-choiseul-parigi
Photo Credits
Situato nelle vicinanze dell’Operà Garnier questo passaggio misura 190 metri di lunghezza. Attualmente ospita numerosi ristorantini frequentati dai tanti impiegati che lavorano nella zona. Il passage Choiseul è aperto dal lunedi al sabato tra le 8.00 e le 20.00. L’ingresso principale è anch’esso sula rue des Petits Champs. La stazione metro più vicina è Quatre Septembre.

Passage du Havre

passage-du-havre-parigi
Photo Credits
Questo passaggio, situtato nel 9° arrondissement tra la stazione ferroviaria Saint-Lazare e il centro commerciale “Le Printemps”, è il passaggio che conserva ancora un forte carattere commerciale. Creato nel 1845 fu interamente messo a nuovo negli anni ’90. L’ingresso principale è al 69 di rue de Caumartin. La stazione metro più vicina è Havre Caumartin.

Passage Brady

passage-brady-parigi
Photo Credits
Il passage Brandy risale al 1828. Quando fu costruito univa la rue du Faubourg Saint-Denis con la rue du Faubourg Saint-Martin. Successivamente fu diviso in due parti una coperta e una no. Alla sua apertura vi si trovavano numerosi negozi di vestiti, bagni pubblici e librerie. Attualmente accoglie molti ristoranti indiani ed è il centro della comunità indiana e pakistana di Parigi. La stazione metro per arrivarci è quella di Château d’Eau sulla linea 4.

Ti potrebbero interessare:

Entra nella prima community degli Italiani a Parigi!

Hai perso la password?

Calendario Eventi

<< ottobre 2017 >>
lmmgvsd
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5

Eventi a Parigi

Community

Foto del profilo di vivaparigi
Foto del profilo di Kevin
Foto del profilo di Marta
Foto del profilo di fabio
Foto del profilo di Tom Corradini
Foto del profilo di Matteo
Foto del profilo di Pietrangelo
Foto del profilo di Michele
Foto del profilo di Riccardo
Foto del profilo di antonella
arrow_upward
x