I nomi delle città di Francia durante la Rivoluzione francese

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 1 . Media: 5,00 su 5)

La Rivoluzione francese del 1789 fu un evento sconvolgente a livello sociale, politico e culturale che cambiò il corso della storia di tutto il mondo ed è infatti considerato lo spartiacque tra l’era moderna e l’era contemporanea. I francesi furono i precursori di tante altre rivoluzioni a connotazione borghese, liberale e democratiche che caratterizzarono il XIX secolo.

Questo periodo, segnato anche dal caos e dalla violenza, portò all’abolizione della monarchia assoluta e alla proclamazione della prima repubblica. Le basi economiche e sociali dell’Ancien Régime furono spazzate via e fu emanata la Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino, documento alla base delle costituzioni moderne.

Circa 600.000 persone persero la vita per quella che molti storici odierni considerano una necessità storica. Il cambiamento fu necessario per abbandonare gli strascichi del medioevo e dei troppi privilegi in mano a una minoranza molto ristretta della popolazione. Tra i punti attuati durante la rivoluzione ci furono anche l’abolizione della schiavitù, della tortura, dei “reati immaginari” (omosessualità, eresia, stregoneria, …), della religione di stato, la separazione dei tre poteri, legislativo, esecutivo, e giudiziario e l’uguaglianza fiscale e sociale.

I rivoluzionari, determinati a cancellare tutti i segni dei poteri religioso e monarchico, distrussero o lasciarono all’abbandono molti munumenti delle epoche precedenti. Per lo stesso motivo anche molti comuni di Francia vennero rinominati con nomi legati alla rivoluzione.

Fu così che Versailles divenne “Berceau-de-la-Liberté”, Grenoble fu ribattezzata “Grelibre”, La Villedieu “La Carmagnole”, Montecarlo “Fort-d’Hercule” e così via. Molti comuni presero invece il nome di Marat, un famoso rivoluzionario assassinato nel 1793. Altre città come Marsiglia, che si posizionarono contro Robespierre, vennerro punite e chiamate “Ville-Sans-Nom” (Città senza nome).

Non molti anni dopo Re Luigi XVIII, attraverso l’epoca napoleonica, tornò al potere e l’8 luglio del 1814 annullò con un decreto i nomi imposti nella fine del XVIII secolo e ristabilì i precedenti.

In questa mappa, un ricordo di quell’epoca con i nomi delle città di Francia durante la Rivoluzione francese:

Entra nella prima community degli Italiani a Parigi!

Hai perso la password?

Calendario Eventi

<< dicembre 2016 >>
lmmgvsd
28 29 30 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1

Community

Foto del profilo di Fritz
Foto del profilo di Alice
Foto del profilo di elena bellu
Foto del profilo di vivaparigi
Foto del profilo di Karima
Foto del profilo di Robeiro
Foto del profilo di Matteo
Foto del profilo di Alessandro
Foto del profilo di Eleonora
Foto del profilo di elisa
Foto del profilo di alberto
Foto del profilo di bobmose
Foto del profilo di ChiaraC
Foto del profilo di Marcella
Foto del profilo di vincenzo

Eventi a Parigi

x